fbpx Privacy Policy
Seleziona una pagina
rimedi eritema solare

Raccontava Esopo 

che un giorno il sole e la luna litigarono. Il sole diceva di essere la più grande forza della natura. Il vento rideva e sosteneva di essere lui il più forte.

Decisero di sfidarsi.

Videro un uomo che stava percorrendo un sentiero e decisero che chi fosse riuscito a farlo spogliare, avrebbe vinto.

Incominciò il vento, a soffiare sull’uomo che però, per proteggersi, si avvolse nel suo mantello. Indispettito, il vento soffiò ancora più forte. L’uomo si strinse una sciarpa al collo e continuò a camminare.

Venne il turno del sole, che si sporse fra le nubi e riversò i suoi raggi sul viandante. Questi si tolse il mantello e continuò a camminare.

Mentre stava attraversando un ponte su un fiume, il sole incominciò a splendere ancora di più e i suoi raggi si fecero roventi e l’uomo non ne poté più: sudato, si tolse rapidamente i vesti di dosso e si tuffò nell’acqua.

Sono passati più di 2000 anni,

ma sembra che alcuni di noi continuino a sottovalutare la forza del sole che, quando ci si mette, picchia davvero duro. Il risultato lo si vede nei primi giorni dell’estate: pelli arrossate, eritemi solari, e notti da dimenticare.

Vivendo in una città di mare, ne ho visti anche troppi di eritemi solari. Per fortuna, oltre ai rimedi farmacologici, ci sono anche quelli naturali, facilmente reperibili al momento del bisogno.

La Soluzione:

Il primo e più facile da usare è il latte. Basta bagnare una garzina, o del cotone, e applicarlo sulle parti arrossate. Il segreto del latte è che forma una specie di pellicola proteica che dà sollievo alla pelle e allevia la scottatura.

Un altro stratagemma che si può usare, e che deriva dal primo, è lo yogurt. Deve essere naturale bianco, o anche fatto in casa, e allo stesso modo del latte si applica come un impacco sulle parti arrossate. Anche lo yogurt porta sollievo alla pelle, la rinfresca e la idrata.

Si può utilizzare anche una patata. Questo tubero ha delle proprietà antiinfiammatorie e lenisce il prurito.

Se poi hai dell’Aloe a portata di mano, puoi applicarne il gel direttamente sulle parti interessate. Il potere lenitivo, idratante e rigenerante di questa pianta è ormai ben noto.

Anche se adesso il sole non sta più gareggiando col vento per vedere chi è più forte, è sempre meglio ricordarsi di usare una buona crema protettiva.