Ti ringrazio per aver dato un’occhiata al mio sito e vorrei presentarmi.

Mi chiamo Antonio Pindaro. Sono un padre di famiglia, come tanti. Vivo con la mia famiglia in una bella città sul mare, La Spezia, e ho un tipo di lavoro che è sempre stato ritenuto “un posto sicuro”. Fino ad ora.

Il mondo del lavoro, infatti, è cambiato in peggio. Mi sono reso conto che il mio lavoro non mi dà più le garanzie di vivere un futuro tranquillo. Forse non riuscirò nemmeno a garantire la necessaria sicurezza alla mia famiglia, perché il mondo del lavoro è diventato troppo instabile.

Ho perso per strada i miei diritti acquisiti. La mia busta paga è sempre meno pesante, di anno in anno. E quando potrò andare in pensione sarò forse troppo vecchio per potermi davvero godere la libertà.
Alla fine, ho capito che dovevo fare qualcosa per cambiare la situazione. A tutti i costi.

E ho trovato una soluzione.

Non sapevo nemmeno che esistesse questa possibilità, fino al giorno che l’ho scoperta. In pratica, ho capito che per togliersi dalla zona pericolosa della perdita del lavoro, dell’abbassamento dello stipendio, dell’insicurezza nel mantenere una famiglia, dovevo diventare capo di me stesso. Ho incominciato a lavorare part time da casa per una grande azienda, che però ha un modo diverso di gestire chi lavora. Sono diventato il capo di me stesso.

Ed è cambiato tutto.

È la prima volta, negli ultimi anni, che guardo il mio futuro e lo vedo di un colore migliore. Adesso ho la certezza che tutto dipende da me, non da qualcun altro a cui sono obbligato a dire sempre sì per poter avere una paga. Adesso so che tutto dipende da me.